Allenamento: cardio o pesi? Ecco la mia esperienza

Oggi ho deciso di scrivere qualcosa di diverso, che fa parte del mio essere e di come sono e di come sto diventando. Oggi, quindi parliamo di allenamento, ma non vi dirò che workout faccio, quante ripetizioni o quanto peso caricare o quanto correre, ma desidero parlarvi di come è cambiato il mio approccio allo sport e di conseguenza all’alimentazione.

Fin da piccola ho praticato tutti i tipi di sport, alcuni per poco tempo, altri per molti anni, altri ancora sono un evergreen che mi accompagnavano per la vita. Ma c’era sempre qualcosa che non andava, che cosa, vi domanderete,…beh non vedevo mai grossi risultati a livello fisico. Brutto vero? A quante è capitato? Ore di palestra a camminare sul tapis roulant, corsi di tutti i tipi, estenuanti corse, eppure, si certo qualche miglioramento, ma mai quella cosa che ti facesse dire: ora si che sto lavorando bene.

Fino a un anno fa correvo 10 km ogni due giorni, alternando giornate in cui i chilometri diventavano 12/15, perché così bruciavo calorie e sarei dimagrita, o per lo meno questo pensavo. Alla fine di ogni corsa, si ero contenta, ero carica di endorfine, ma alla lunga il mio corpo lo sentivo stanco a dover affrontare tutti quei chilometri. Per di più, non avevo ancora capito, nonostante avessi letto tantisismi libri di alimentazione, che avrei dovuto mangiare di più, che ciò che mangiavo non era sufficiente, non mi forniva l’energia sufficiente per affrontare la corsa e poi la giornata. Avevo il terrrore di ingrassare, si lo ammetto, lo avevo. Ma questo argomento lo riprenderò in un altro articolo.

Ad un certo punto, non avendo più tanto tempo nella mia giornata per correre così tanti chilometri, non sapevo più cosa fare. Mi ero già allenata in palestra in passato, seguita da un personal trainer, ma poi ero ritornata alle mille ore di cardio. Ma a questo punto ho dovuto cambiare qualcosa, ho intrapreso un percorso  con un personal trainer in palestra che mi ha insegnato gli esercizi base e poi quelli più avanzati, con i pesi e a corpo libero, lavorando con circuiti (HIIT, Amrap, Emon,..), allenamenti brevi ma intensi. Ciò mi ha stimolato tantissimo, e, vedere come il mio corpo rispondeva e migliorava nei salti, nel sollevamento pesi, mi stimolava a migliorare. Iniziavo a vedere il mio corpo che migliorava passetto alla volta, ma ancora qualcosa non andava come doveva.

Oggi, sempre seguita da una meravigliosa trainer, ho capito tantissime cose e la mia testa finalmente è cambiata, mi alleno e mangio sano, ma veramente e questo blog ne è la dimostrazione.

I miei allenamento oggi si basano su sessioni brevi, molto intense con pesi medi, non faccio cardio, non è previsto nel mio allenamento se non sotto forma di circuiti e il mio corpo è cambiato. Non sono ancora arrivata al mio obbiettivo, ma sto lavorando nel modo giusto, ogni giorno c’è un miglioramente e ciò mi motiva sempre di più. Dopo gli allenamenti ho sempre la forza di affrontare la giornata o di fare qualcosa per me che prima non avevo, anche perché ora il cibo mi è amico ed è ciò che mi fornisce l’energia per vivere bene, per allenarmi e migliorare, non è più il nemico che mi faceva ingrassare.

Condividi