Cardio a digiuno o Fasted cardio

E’ da una vita, che vado a correre a digiuno, devo dire in verità, quando avevo iniziato, non conoscevo i suoi benefici, lo facevo soltanto per comodità di orari e perché la mattina sono sempre stata più attiva rispetto alla sera. Dopo un po’, iniziando a studiare, ho capito il perché viene utilizzato e a cosa serve.

Personalmente, allenarmi a digiuno, mi ha sempre portato notevoli vantaggi, anche non scientifici, ma mi permetteva, e mi permette anche oggi, di correre all’alba, quando ancora non c’è nessuno in giro, tornare a casa, fare la doccia e mangiare la colazione, tutto questo prima di andare a lavorare. Solo per questo lo consiglio a tutti, si inizia la giornata con un carica di endorfine pazzesca, si è felici e in forza per tutto il giorno.

Veniamo ai motivi più tecnici; è una tecnica che porta vantaggi per quanto riguarda l’ossidazione lipidica, poiché permette di perdere massa grassa più facilmente grazie al digiuno notturno, quando le nostre scorte di glicogeno e la glicemia si sono svuotate. Per cui, l’attività va svolta a digiuno per permettere di utilizzare le riserve di grasso come fonte energetica. Facendo colazione avverrebbe un innalzamento dell’insulina, che se alta impedisce di attingere energia dai grassi.

In più anche il quadro ormonale alto di cortisolo, tiroxina, glucagone e gh, svolge un importante stimolo riguardante l’effetto lipolitico. Anche la produzione di adrenalina e noradrenalina permettono di tenere elevato il metabolismo per varie ore dopo lo svolgimento dell’attività fisica, continuando a bruciare per tutta la giornata.

Ovviamente non è consigliabile eseguire soltanto sessioni di cardio, poiché queste portano comunque ad una catabolizzazione della massa magra, per questo, l’allenamento deve essere completo di sessioni di tonificazione con i pesi.

Allora domani mattina tutti pronti con le scarpette da corsa, che appena si arriva a casa ci aspetta una bella doccia e un’ottima colazione in stile Fitndelicious.

Condividi