Cheesecake alle more

Eccola finalmente, la tanto richiesta ed attesa Birthday Cheesecake. La mia torta di compleanno ha spopolato, vi è piaciuta davvero tantissimo, sono davvero felice, perchè anche a me e alla mia famiglia è strapiaciuta! Beh questa ricetta è super collaudata, la preparo da più di 12 anni, quindi non potete dirmi che non ci riuscite!! Capito!!!

Penso di aver preparato questa torta in tantissime versioni, dato che è davvero molto versatile. Potete cambiare gusto della frutta, potete farla bianca, a strati come in questo caso, con lo yogurt alla frutta, o con la frutta, al caffè…chi più ne ha più ne metta. Se desiderate potete anche prepararla totalmente con lo yogurt greco, ma io vi consiglio di prepararla così, perchè è davvero super!!!

Io ho scelto di prepararla alle more e stratificarla, sfumandola dal bianco al viola scuro, partendo da una base molto meno calorica della classica cheesecake, perchè preparata con datteri, cocco e cacao. Al contrario di quella a base di biscotti e burro…diciamo che è sicuramente più light e più sana! Oltre ad essere vegan, quindi utilizzabile anche per preparazioni di quel tipo. 

Vedo tanti passaggi, è difficile!

Perchè vedo una descrizione lunga, o più di due ingredienti, non significa che sia difficile o lungo. Ricordatevelo. Questa è una torta semplicissima, ha soltanto bisogno di tempo di riposo in frigorifero. Tempo in cui voi potete fare ciò che desiderate, cucinare, riposare, allenarvi, stirare, lavare…

Quindi anche se la preparate in un giorno lavorativo, fatevi furbe. Magari iniziate la sera prima, il secondo strato la mattina prima di andare a lavoro, il terzo e la gelatina la sera e poi fatela rassodare. Se siete a casa, o è weekend, iniziate la mattina, poi fate tutte le commissioni che volete e poi riprendete la torta, Facile vero?!

Ricetta

Ingredienti:
per la base:
200 gr di datteri denocciolati
30 gr di farina di cocco o cocco rapè
2 cucchiaini di cacao
per la crema:
750 gr di yogurt greco 0
375 gr di ricotta
2 cucchiai rasi di eritritolo (stevia, zucchero a velo)
9 gr di gelatina in fogli
vaniglia
per gli strati colorati si usa parte della coulis
per la coulis:
3 cestini di more
2 gr di gelatina
Indicazioni:
Difficoltà:
Media
Tempo di preparazione:
45/50 min +
12 h di riposo in frigorifero
Tempo di cottura:
10 min
Porzioni:
8 porzioni

Procedimento

Prepariamo per prima cosa la coulis di more, così sarà pronta e raffreddata quando ci servirà.
In una casseruola disporre le more, precedentemente lavate, con un cucchiaio di eritritolo (stevia o zucchero) e un po’ d’acqua. Accendere la fiamma media e cuocere la frutta, mescolando in modo che non si attacchi. Nel caso servisse, aggiungere un pochino d’acqua ancora. Cuocere fino a quando le more saranno morbide e inizieranno a disfarsi, ci vorranno circa 8/10 minuti.
Una volta cotte versarle in un frullatore o nel bicchiere di un frullatore ad immersione e frullarle, fino a ridurle in una purea liquida. Ora inizia la parte più lunga e noiosa, ma è INDISPENSABILE!!! Prendere una ciotola e un setaccio o colino, versare la purea e setacciare, mescolando con cura, in modo da separare i semini dalla coulis. Lo so è lungo e noioso, ma sentire i semini notto i denti è davvero insopportabile.  Una volta finito, mettere da parte e fare raffreddare.
Prendere i datteri, metterli in ammollo in acqua calda per almeno 10 minuti. Una volta passato il tempo, i datteri si saranno ammorbiditi e potrete togliere la pellicina molto facilmente, come se steste pelando un mandarino.
Strizzate bene i datteri pelati e metteleti in un mixer, o frullatore. Azionare e frullare fino a quando saranno ridotti in poltiglia, quasi una crema. Aggiungere ora il cocco e il cacao e far amalgamare bene. Sarà pronto quando si formerà una palla compatta e appiccicosa.
Foderare uno stampo a cerniera da 20 cm di lato con la carta forno, solo nella base, mettere quindi un foglio di acetato alimentare lungo l’anello. Adagiare l’impasto di datteri nello stampo e con il retro di un cucchiaio bagnato, stendere la base e livellarla in modo uniforme. Una volta fatto, mettere in frigorifero.
Preparare la crema. Io l’ho preparata tutta in una volta e poi divisa in tre parti, in modo da averla già pronta in frigorifero, mentre gli strati si rassodano. Come dividere? Sapete il peso totale degli ingredienti della crema, quindi dividete per tre, che sono gli strati, tenete una parte e mettete in frigo le altre due, facendo così per ogni strato.
Nella ciotola della planetaria mettere lo yogurt, la ricotta, lo zucchero (eritritolo) e la vaniglia, quindi mescolare per qualche minuto, così che gli ingredienti si mescolino bene. Ora prelevare due terzi della crema ottenuta e metterli da parte, in frigorifero.
Mettere in ammollo 3 gr di gelatina in acqua fredda, per 5 minuti, o fino a quando si sarà ammorbidita. Potete farlo prima di iniziare a preparare la crema. Strizzarla e metterla in un piccolo pentolino, magari antiaderente, con un goccio d’acqua; sciogliere a fiamma bassa. Ci vorrà pochissimo, non fatela bollire!! Ora, se avete un termometro, misurate la temperatura, non deve superare i 40° per versarla nella crema. Nel caso ne siate sprovvisti, toccate la gelatina con un dito, se non scotta, potete usarla.
Ora mentre la planetaria è avviata aggiungere a filo la gelatina sciolta, mescolare velocemente per un minuto, quindi riprendere lo stampo con la base dal frigorifero e versare la crema bianca, livellando bene lo strato. Ora mettere a rassodare in frigorifero per 2 ore o fino a quando toccando la superficie, sentirete che si sarà rappresa.
Per i successivi strati, il procedimento è identico, ma nel secondo strato dovrete aggiungere alla preparazione della crema 1 cucchiaio abbondante di coulis di more, mentre al terzo tre cucchiai abbondanti. Ricordate di far addensare gli strati uno alla volta prima di aggiungere il successivo. Ovviamente se avete un abbattitore… i tempi si riducono. Potete anche farla rassodare in freezer, facendo attenzione che non congeli, perchè poi potrebbe rilasciare acqua.
Bene, ultima preparazione, la gelatina viola. Mettere in ammollo 2 gr di gelatina in acqua fredda, per 5 minuti, o fino a quando si sarà ammorbidita. Strizzarla e metterla in un piccolo pentolino, con un goccio d’acqua; sciogliere a fiamma bassa. Versarla nella ciotola della coulis di more e mescolare bene e velocemente in modo da inglobarla e non formare grumi.
Versare il composto sull’ultimo strato della torta e livellarla, aggiungere qualche mora per decorazione. Ora riporre la torta in frigorifero per tutta la notte o almeno 4 ore.
Quando sarà rassodata, togliere l’anello dello stampo, e con l’aiuto di una paletta togliere la base dello stampo e posizionare la torta su un piatto. Per ultima cosa levare la pellicola d’acetato.

Tips:

  • Se volte utilizzare uno stampo di diametro maggiore, la torta verrà più bassa. Quindi due sono le strade: tenerla bassa o aggiungere un quarto strato di crema.
  • Se volete utilizzare un’altro yogurt più liquido (intero, magro, alla frutta, di soja) fate attenzione che la quantità di gelatina sia sufficiente, poichè è meno denso.
  • Se desiderate una torta di un solo colore, un solo strato, basta che prepariate una volta soltanto la crema con la gelatina. Ovviamente il procedimento è più veloce.
  • Se volete utilizzare un altro addensante, tipo agar agar, potete farlo, ma personalmente non so darvi le dosi esatte, poichè non lo ho mai utilizzato. Attenzione a dosare la gelatina, agar agar…perchè se ne mettete troppa, potete buttare via tutto. Queste dosi, che vi do io, rendono la torta perfetta.
Condividi