Torrone

Avete mai preparato il torrone?! Io si, questa è la seconda volta che lo preparo e devo dire che il risultato è sempre straordinario. Non è difficile come sembra, sapete?! Questa ricetta è preparata con mandorle, nocciole e cioccolato, perchè si sa che sono golosa e al cioccolato non so resistere, ma vedrete che tutta la famiglia lo amerà sicuramente. Resta morbido, a me piace solo così!

Se desiderate preparalo, buttatevi!! Vi servirà uno stampo quadrato o rettangolare, i fogli d’ostia, il glucosio e un termometro per alimenti. Vedrete non ve ne pentirete per nulla e il giorno di Natale saranno tutti a farvi i complimenti!

Per conservarlo, una volta asciugato, tagliatelo a fasce e avvolgetelo nella pellicola e conservatelo nella dispensa, in cantina, o comunque in un posto non umido e non caldo. Essendo composto per lo più da zucchero, se conserverà a lungo anche senza conservanti….ma secondo me non arriverà al 26 dicembre!!!

Spero di avervi fatto venire abbastanza voglia di provare questa ricetta. Quindi correte a leggerla qui sotto e poi taggatemi quando la replicate.

Se non mi seguite ancora si Instagram clicca qui.

Ingredienti:

Ingredienti:
Prima fase:
40 gr di albumi
30 gr di zucchero
6 gr di glucosio
Seconda fase:
90 gr di miele (meglio acacia o millefiori)
70 gr di glucosio
90 gr di zucchero
1 cucchiaio di estratto di vaniglia
Terza fase:
30 gr d’acqua
30 gr di zucchero
6 gr di glucosio
50 gr di burro di nocciole 100%
300 gr di nocciole tostate
200 gr di mandorle tostate
50 gr di gocce di cioccolato
2 fogli di ostia
Indicazioni:
Difficoltà:
Media
Tempo di preparazione:
20 min
Tempo di cottura:
15/20 min
Porzioni:
4 torroni

Procedimento:

Accendere il forno a 200° statico, quando sarà caldo, tostate le nocciole e le mandorle, per 10/15 minuti avendo cura di mescolarle e girarle a metà, in modo che si tostino in modo uniforme.
Prima di iniziare, preparare lo stampo. Foderare uno stampo quadrato 20×20 o rettangolare 20×30 con la carta forno e disporre sul fondo un foglio di ostia.
In una ciotola di vetro o in metallo, versare gli albumi, lo zucchero e il glucosio. In una pentola mettere due dita d’acqua e accendere il fuoco, quindi posizionare la ciotola sopra e sciogliere a bagnomaria gli ingredienti mescolando con una frusta. Quando il composto avrà raggiunto la temperatura di 60°, versarlo subito nella ciotola della planeteria e montare a velocità media. Nel caso non abbiate una planetaria, le fruste elettriche andranno altrettanto bene.
Ora una una padella antiaderente (ve la consiglio poichè non si appiccica ed è più semplice da pulire) disporre il miele, la vaniglia, il glucosio e lo zucchero. Cuocere mescolando con una spatola in silicone, fino alla temperatura di 120°. Una volta pronto, versare a filo nella planetaria in azione, in modo che si formi la meringa.
Intanto che la meringa monta, nella stessa padella cuocere l’acqua, il glucosio e lo zucchero, mescolando con una spatola in silicone, fino alla temperatura di 145°. Ora versare a filo anche questo composto nella meringa e lavorare ancora una decina di minuti. Ora aggiungere il burro di nocciole, poi le nocciole e le mandorle tostate ancora calde e infine le gocce di cioccolato.
Versare il composto nello stampo, preparato in precedenza e  livellarlo con una spatola. Quindi posizionare il secondo foglio di ostia, sopra e un foglio di carta forno, premere bene. 
Prendere un peso grande quanto la superficie del torrone, io ho messo una scatola per alimenti piena di sacchetti di farina, ma voi potete utilizzare ciò che preferite. Lasciate quindi raffreddare e asciugare per 24 ore, prima di tagliarlo e servirlo. 
Per conservarlo, avvolgetelo nella pellicola e tenetelo nella dispensa, o in un posto fresco.
Condividi